Australia: Pmi Cba servizi in rialzo a maggio

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'AUD è diminuito dello 0,20% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 0,6890 dollari. Sul fronte dei dati macro, il Purchasing Manufacturers' Index (Pmi) dei servizi dell'Australia, stilato da Markit in collaborazione con Commonwealth Bank of Australia (Cba), ha registrato in maggio un rialzo a 26,9 punti dai 19,5 punti di aprile (38,5 di marzo), quando si era attestato sui minimi dei quattro anni da quando viene elaborata la statistica. Il dato, che resta comunque per il quarto mese consecutivo sotto la soglia di 50 punti che separa espansione da contrazione, è stato rivisto al rialzo dai 25,5 punti della lettura preliminare. Il Pmi Composite è invece salito lo scorso mese a 28,1 punti dai 21,7 punti precedenti (39,4 punti in marzo) e contro i 26,4 punti del dato flash.

Durante la sessione asiatica, la coppia di valute AUD/USD è stata quotata di 0,6934$, in aumento dello 0,64% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0.6812$ seguito da 0.6689$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,7020$ seguito da 0,7105$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è diminuito dell'1,37% rispetto allo JPY, chiudendo a 108,64. Sul fronte dei dati macro, il Purchasing Manufacturers' Index (Pmi) dei servizi del Giappone, stilato da Markit in collaborazione con Jibun Bank, è salito in maggio a 26,5 punti dai 21,5 punti di aprile (33,8 punti in marzo), quando si era attestato sui minimi da quando si era iniziata a elaborare la statistica nel settembre 2007. Il dato è stato rivisto al rialzo dai 25,3 punti della lettura preliminare diffusa in maggio. Il Pmi Composite, che combina l'indice dei servizi con quello del manifatturiero, è invece cresciuto in maggio a 27,8 punti dai 25,8 punti di aprile (36,2 punti in marzo), contro i 27,4 punti del dato flash.

Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/JPY è stata quotata di 108,56$, in diminuzione dello 0,07% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 107.85$ seguito da 107.14$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 109,06$ seguito da 109,56$.

Sul fronte dei dati macro della Cina, l'indice Pmi nel settore dei servizi elaborato da Markit/Caixin recupera anche in maggio e torna dopo tre mesi sopra la soglia di 50 punti che separa crescita da contrazione. L'indice è infatti salito lo scorso mese a 55,0 punti dai 44,4 punti di aprile, con l'incremento più deciso dall'ottobre 2010.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.