Eurozona: l’indice PMI dei servizi sopra dei 48,3 di giugno

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'EUR è aumentato dello 0,35% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,1801 dollari di ieri. Sul fronte dei dati macro, l'indice PMI del settore servizi eurozona a luglio si è attestato a 54,7 punti, ben al di sopra dei 48,3 di giugno ma in flessione dai 51,1 della rilevazione preliminare. Gli analisti prevedevano 51,1 punti, ovvero una conferma del dato preliminare. In Germania l'indice Pmi dei servizi si è attestato a luglio a 55,6 punti, in deciso aumento rispetto ai 47,3 punti di giugno. Il dato è stato però rivisto al ribasso rispetto ai 56,7 punti della lettura preliminare. Mentre, in Francia l'indice Pmi de servizi si è attestato a luglio a 57,3 punti, in deciso aumento rispetto ai 50,7 punti di giugno ma in ribasso rispetto ai 57,8 punti della lettura preliminare. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute EUR/USD è stata quotata di 1.1813$, in aumento dello 0,10% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.1772$ seguito da 1.1695$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1.1849$, seguito dall'1.1922$.

Nelle ultime 24 ore, la GBP è diminuita dello 0,09% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,3064 dollari di ieri. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute GBP/USD è stata quotata di 1,3086$, in aumento dello 0,17% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.3006$ seguito da 1.2904$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1,3108$, seguito da 1,33203$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è diminuito dello 0,44% rispetto allo franco svizzero CHF, chiudendo a 0,9133 dollari di ieri. Sul fronte dei dati macro USA, il Dipartimento del Commercio ha annunciato che nel mese di giugno gli ordini industriali sono cresciuti del 6,2% dal +7,7% di maggio. Gli economisti avevano stimato una crescita del 5,0% su base mensile. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/CHF è stata quotata di 0,9124$, in diminuzione dello 0,10% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0.9105$ seguito da 0.9084$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,9163$ seguito da 0,9202$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.