Germania: l’indice IFO in ripresa a luglio

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'EUR è aumentato dello 0,37% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,1644 dollari di venerdì. Sul fronte dei dati macro USA, l'Indice IHS PMI Manifatturiero di luglio si è attestato a 51,3 punti dai 49,8 punti di giugno, sul livello più alto da 6 mesi. Le attese erano per un indice pari a 51,5 punti. Ancora deboli le condizioni operative del settore dei servizi, con l'indice IHS PMI Servizi salito a 49,6 da 47,9 di giugno. L'indice composito è salito a 50 punti da 47,9 punti di giugno, sui massimo da 6 mesi. Inoltre, il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha comunicato che le vendite di nuove abitazioni sono cresciute lievemente a giugno del 13,8% rispetto al mese precedente, attestandosi a 776 mila unita', in crescita rispetto alle 682 mila unità della rilevazione precedente. Le attese erano fissate a 700 mila unità. In Germania, l'indice IFO sul clima di fiducia delle imprese tedesche relativo al mese di luglio si e' attestato a 90,5 punti, superiore alle attese degli analisti e alla rilevazione precedente rispettivamente pari a 89,3 punti e 86,3 punti. L'indice IFO sulle condizioni attuali e' salito a 84,5 punti dai 81,3 punti di giugno (consensus 85). Durante la sessione asiatica, la coppia di valute EUR/USD è stata quotata di 1.1710$, in aumento dello 0,55% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.1623$ seguito da 1.1533$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1,1755$, seguito da 1,1803$.

Nelle ultime 24 ore, la GBP è aumentata dello 0,37% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,2788 dollari di venerdì. Sul fronte dei dati macro, Durante la sessione asiatica, la coppia di valute GBP/USD è stata quotata di 1,2846$, in aumento dello 0,44%% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.2756$ seguito da 1.2672$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1,2891$ seguito da 1,2941$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è sceso dello 0,26% rispetto allo franco svizzero CHF, chiudendo a 0,9223 dollari di venerdì. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/CHF è stata quotata di 0,9177$, in diminuzione dello 0,51% rispetto alla chiusura di venerdì. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0.9146$ seguito da 0.9116$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,9234$ seguito da 0,9290$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.