Giappone: salgono in aprile i prestiti erogati dagli istituti di credito

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'AUD è diminuito del 6,23% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 0,6474 dollari. Sul fronte dei dati macro, il Westpac-Melbourne Institute Index of Consumer Sentiment è rimbalzato del 16,4% (dopo il crollo del 17,7% di aprile) a 88,1 punti dai 75,6 punti precedenti (91,9 punti in marzo). Come nota RttNews, sebbene il recupero sia stato il più netto da quando si era iniziato a elaborare la statistica quasi 50 anni fa, il dato è il secondo peggiore registrato dallo scoppio della crisi dei mutui subprime.

Durante la sessione asiatica, la coppia di valute AUD/USD è stata quotata di 0,6474$, in leggero aumento rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0.6427$ seguito da 0.6381$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,6528$ seguito da 0,6583$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è diminuito del 2,66% rispetto allo JPY, chiudendo a 107,22 dollari. Sul fronte dei dati macro, la Bank of Japan ha comunicato che in aprile i prestiti erogati dagli istituti di credito del Sol Levante sono saliti del 3,0% annuo (a quota 553.486 miliardi di yen, pari a 4.768 miliardi di euro al cambio attuale), in accelerazione rispetto al 2,0% di marzo (2,1% in febbraio). Escludendo i trust la crescita dei prestiti è stata del 3,1% annuo, contro il 2,2% di febbraio e marzo (2,0% in gennaio). Mentre, il surplus delle partite correnti del Giappone ha registrato in marzo un crollo di quasi il 31% annuo (dopo il precedente balzo del 21%) attestandosi a 1.971 miliardi di yen, contro i 3.169 miliardi di febbraio (612 miliardi in gennaio). Il dato si confronta con i 2.211 miliardi attesi dagli economisti e segna comunque il sessantanovesimo mese consecutivo in surplus per le partite correnti del Sol Levante.

Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/JPY è stata quotata di 107,20$, in leggera diminuzione rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 106,98$ seguito da 106,77$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 107,52$ seguito da 107,85$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.