Gran Bretagna: l’indice fiducia GfK sale a -27 punti

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'EUR è diminuito dello 0,11% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,1237 dollari. Secondo l’ultimi dati di IHS Markit di giugno, l'indice PMI dell'eurozona ha recuperato 17 punti. L'Indice PMI dell'Attività Terziaria dell'eurozona di giugno ha continuato a guadagnare terreno rispetto al record minimo di aprile. Rimontando a 48,3, da 30,5 di maggio, l'indice ha registrato il valore più alto da febbraio, restando tuttavia al di sotto della soglia neutra di 50,0 e, pertanto, evidenziando di nuovo l'attuale difficile percorso delle aziende terziarie. Mentre, l'Indice PMI della Produzione Composita di giugno è aumentato di quasi 17 punti rispetto a 31,9 di maggio e segnando 48,5, l'indice di giugno ha registrato il livello migliore in quattro mesi e un valore maggiore della precedente stima flash di 47,5. Sul fronte dei dati macro USA, il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha reso noto che nel mese di giugno i nuovi posti di lavoro, nei settori non agricoli, sono aumentati di 4,800 milioni di unita' da 2,699 milioni di unità precedenti. Il tasso di disoccupazione si attesta al 11,1%, inferiore alla rilevazione precedente e alle attese, rispettivamente pari al 13,3% e al 12,3%. Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 26 giugno si sono attestate a 1,427 milioni di unità, superiori alle attese ma inferiori al dato della settimana precedente.

Durante la sessione asiatica, la coppia di valute EUR/USD è stata quotata di 1.1241$, in aumento dello 0,04% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.1205$ seguito da 1.1152$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1,1278$ seguito da 1,1354$.

Nelle ultime 24 ore, la GBP è aumentata dello 0,09% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,2467 dollari. Secondo l’ultimo sondaggio pubblicato da GfK, l'indice della fiducia dei consumatori della Gran Bretagna ha registrato un ulteriore recupero nella seconda parte di giugno, salendo a -27 punti da -30 punti d'inizio mese. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute GBP/USD è stata quotata di 1.2458$, in diminuzione dello 0,08% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.2401$ seguito da 1.2314$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1,2489$ seguito da 1,2615$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è diminuito dello 0,04% rispetto al franco svizzero CHF, chiudendo a 0,9454 dollari. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/CHF è stata quotata di 0,9458$, in aumento dello 0,03% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0.9444$ seguito da 0.9401$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,9481$ seguito da 0,9531$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.