Opec+: c'è ancora molto lavoro da fare

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'AUD è diminuito dello 0,82% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 0,7187 dollari di ieri. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute AUD/USD è stata quotata di 0,7175$, in diminuzione dello 0,10% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 0,7134$ seguito da 0,7096$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 0,7245$ seguito da 0,7315$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è aumentato dello 0,36% rispetto al dollaro canadese CAD, chiudendo a 1,3212 dollari di ieri. Sul fronte dei dati macro, dai verbali relativi all'incontro del 28-29 luglio del braccio operativo della Federal Reserve, è emersa la preoccupazione di molti componenti per la stabilità finanziaria, se la pandemia dovesse durare a lungo: "l'attuale crisi di salute pubblica peserà duramente sull'attività economica, sull'occupazione e sull'inflazione nel breve periodo, ponendo rischi considerevoli all'outlook economico di medio termine". Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/CAD è stata quotata di 1,3223$, in aumento dello 0,10% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.3161$ seguito da 1.3097$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1.3262$, seguito da 1.3294$.

Nelle ultime 24 ore, l'USD è aumentato dello 0,64% rispetto allo yen giapponese JPY, chiudendo a 106,02 dollari di ieri. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute USD/JPY è stata quotata di 106,09$, in aumento dello 0,06% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 105,43$ seguito da 104,76$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 106,45$, seguito da 106,86$.

Nelle ultime 24 ore, il greggio è salito dello 0,15% chiudendo a 42,74 dollari al barile di ieri. Secondo l’ultimo rapporto di Bloomberg, Opec+ sollecita i propri membri a rispettare il piano di tagli alla produzione petrolifera per far fronte ad una eventuale seconda ondata del coronavirus, che comporterebbe un nuovo calo della domanda. Alla fine della sessione di apertura della riunione virtuale del cartello petrolifero, viene sottolineato nella bozza del comunicato che bisogna rimanere "vigili" perché la ripresa del mercato rallenta "a causa dei crescenti rischi di una seconda e prolungata ondata dell'emergenza Covid-19". La domanda globale di "oro nero" chiuderà il 2020 accusando un calo medio record equivalente 8,1 milioni di barili al giorno, portandosi a quota 91,9 milioni di barili al giorno, 140mila barili al giorno in meno rispetto alle stime fornite in passato. E' quanto ha stimato, nei giorni, scorsi l'Agenzia internazionale per l'energia (AIE) nel suo ultimo rapporto mensile, alla luce del persistere di riduzioni alle attività di trasporti conseguenti al perdurare di elevati casi di coronavirus nel mondo. A pesare anche la debolezza del trasporto aerei passeggeri, spiega l'AIE nello studio. L'Agenzia ha anche tagliato la previsione sulla domanda 2021 di 240 mila barili al giorno equivalenti, a 97,1 milioni di barili al giorno. Durante la sessione asiatica, la quotazione del petrolio greggio è stata di 42,45$, in diminuzione dello 0,60% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la quotazione potrebbe trovare supporto a 42,22$ seguito da 41,92$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 42,85$ seguito da 43,32$.

Nello stesso tempo, l'XAU/USD è sceso del 3,70% chiudendo a 1938,52 dollari l'oncia di ieri. Nella sessione asiatica, la quotazione dell'oro è stata di 1950.30$, in aumentoe dello 0,57% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di discesa, la quotazione dell'oro potrebbe trovare un supporto a 1918,44$ seguito da 1886,63$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1994.13$ seguito da 2038.01$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.