Svizzera: in aprile export crollato del 10,0%

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, l'EUR è aumentato dello 0,79% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,0982 dollari. Sul fronte dei dai macro, secondo quanto comunicato martedì dall'Eidgenössische Zollverwaltung (l'amministrazione federale delle dogane elvetiche), in aprile l'export dalla Svizzera è crollato del 10,0% sequenziale dopo il precedente declino del 4,0% (3,1% la flessione di febbraio). Le importazioni hanno invece registrato un tracollo del 17,8% lo scorso mese, contro il ribasso del 6,7% di marzo (0,4% il calo di febbraio). Il surplus della bilancia commerciale è salito a 4,04 miliardi di franchi (3,80 miliardi di euro) dai 3,96 miliardi di marzo (3,73 miliardi di euro). In Francia, la fiducia delle famiglie sulla situazione economica è scesa meno del previsto a maggio. L'indice sintetico si è attestato a 93 punti, al di sotto della media di lungo termine (100), dai 95 punti della lettura di aprile. Le attese erano fissate su un indice pari a 92 punti. Il clima degli affari è sceso a 70 punti dai 68 punti precedenti risultando al di sotto del consensus degli analisti (85 punti).

Sul fronte dei tati macro USA, l'indice sulla fiducia redatto mensilmente dal Conference Board a maggio è salito a 86,6 punti dagli 85,7 punti di aprile; gli analisti attendevano un calo a 82,3 punti. Mentre le vendite di case nuove negli Stati Uniti hanno registrato un rialzo dello 0,6% rispetto al mese precedente al tasso annualizzato di 623.000 unità, mentre gli esperti avevano messo in conto un dato in ribasso a 490.000 unità.

Durante la sessione asiatica, la coppia di valute EUR/USD è stata quotata di 1.0961$, in diminuzione dello 0.19% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.0914$ seguito da 1.0867$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1.1002$ seguito da 1.1043$.

Nelle ultime 24 ore, la GBP è diminuito del 5,32% rispetto al dollaro USA, chiudendo a 1,2335 dollari. Durante la sessione asiatica, la coppia di valute GBP/USD è stata quotata di 1.2322$, in diminuzione dello 0.11% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la coppia potrebbe trovare supporto a 1.2230$ seguito da 1.2139$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1,2388$ seguito da 1,2455$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.