USA: diminuiscono più del previsto le scorte di petrolio settimanali

Analisi dei mercati finanziari e delle materie prime

Nelle ultime 24 ore, il greggio è cresciuto del 5,83% chiudendo a 33,59 dollari al barile. Sul fronte dei dati macro, ieri EIA (Energy Information Administration) ha comunicato che negli USA alla fine della scorsa settimana le scorte di petrolio hanno fatto segnare un calo di +4,983 milioni di barili, a fronte di un aumento di 1,151 milioni atteso dagli analisti (settimana precedente: -0,745 milioni).

Inoltre, ieri il Senato degli Stati Uniti ha approvato una legge che potrebbe impedire a diverse società cinesi di quotarsi a Wall Street o di raccogliere fondi presso gli investitori americani, senza aderire ad alcuni principi standard che regolamentano il mercato Usa. La proposta di legge approvata, che era stata presentata dal senatore repubblicano della Louisiana John Kennedy, richiede alle società di certificare di "non essere controllate o di proprietà di un governo straniero". Immediata la reazione del titolo del gigante cinese dell'e-commerce Alibaba, scambiato a New York, in calo del 2% dopo la notizia.

Durante la sessione asiatica, la quotazione del petrolio greggio è stata di 33,66$, in aumento dello 0,21% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di storno down, la quotazione potrebbe trovare supporto a 32.26$ seguito da 30,86$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 34,42$ seguito da 35,18$.

Nello stesso tempo, l'XAU/USD è aumentato dello 0,16% chiudendo a 1750,6 dollari l'oncia. Nella sessione asiatica, la quotazione dell'oro è stata di 1740.90$, in diminuzione dello 0,55% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di discesa, la quotazione dell'oro potrebbe trovare un supporto a 1734.07$ seguito da 1727.23$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 1752,67$ seguito da 1764,43$.

Contemporaneamente, l'XAG/USD è aumentato dello 0,76% chiudendo a 18,00 dollari l'oncia. Nella sessione asiatica, la quotazione dell'argento è stata di 17.66$, in diminuzione del’1,89% rispetto alla chiusura di ieri. In caso di discesa, la quotazione dell'argento potrebbe trovare un supporto a 17,46$ seguito da 17,26$, mentre in caso di rally, la prima resistenza si trova ora a 18,01$ seguito da 18,37$.

Questa analisi non intende essere un invito o un suggerimento ad operare, ma solo una personale e momentanea visione, dell'autore, relativa allo strumento finanziario in analisi.

FIBO Group


Analista

Il miglior modo per vincere é imparare a non perdere
Avviso Importante
Facendo clic su “Continua” verrai reindirizzato al sito internet di proprietà della FIBO Group Holdings Limited, una società registrata a Cipro e regolamentata dalla CySEC. Puo' leggere le condizioni del Contratto Cliente al link. Fai clic su “Annulla” per rimanere su questa pagina.